Proteggersi dai terremoti. Prima, durante e dopo l’evento

Posted by

Proteggersi dai terremoti. Prima, durante e dopo l'evento

Lingua Italiana!



Proteggersi dai terremoti. Prima, durante e dopo l’evento



Descrizione del libro

I numerosi eventi sismici che si sono verificati sul nostro territorio (soprattutto i più recenti) hanno messo in evidenza che la nazione è ad altissimo rischio sismico. Nonostante ciò, la popolazione ha livelli di informazione estremamente bassi, non sa come comportarsi in occasione del verificarsi degli eventi, né prima né durante né dopo. In Italia la sopravvivenza ai terremoti è spesso una questione legata al caso: chi si trova in circostanze fortunate riesce a mettersi in salvo. Sostanzialmente, l’obbiettivo del testo è quello di informare su come difendersi dal terremoto attraverso la prevenzione, e sui comportamenti da assumere durante l’evento e lo stato di emergenza. Ci si augura che una maggiore informazione possa, con il passare degli anni, aiutare a rendere i terremoti sempre meno distruttivi fino a diventare – ove possibile – innocui, come succede in molti altri Stati ugualmente sismici, come Stati Uniti, Giappone, Canada, ecc., dove si è capito che si deve imparare a convivere con i terremoti se vogliamo difenderci. La non informazione non fa altro che alimentarne la potenza distruttrice.
I numerosi eventi sismici che si sono verificati sul nostro territorio (soprattutto i più recenti) hanno messo in evidenza che la nazione è ad altissimo rischio sismico. Nonostante ciò, la popolazione ha livelli di informazione estremamente bassi, non sa come comportarsi in occasione del verificarsi degli eventi, né prima né durante né dopo.
In Italia la sopravvivenza ai terremoti è spesso una questione legata al caso: chi si trova in circostanze fortunate riesce a mettersi in salvo. Sostanzialmente, l’obbiettivo del testo è quello di informare su come proteggersi dai terremoti attraverso la prevenzione, e sui comportamenti da assumere durante l’evento e lo stato di emergenza.
Ci si augura che una maggiore informazione possa, con il passare degli anni, aiutare a rendere i terremoti sempre meno distruttivi fino a diventare – ove possibile – innocui, come succede in molti altri Stati ugualmente sismici, come Stati Uniti, Giappone, Canada, ecc., dove si è capito che si deve imparare a convivere con i terremoti se vogliamo difenderci. La non informazione non fa altro che alimentarne la potenza distruttrice.
Proteggersi dai terremoti è un opera voluta e creata dal team della STACEC, una delle più importanti software house di calcolo strutturale italiane, scritta da professionisti che ogni giorno aiutano migliaia di professionisti dell’edilizia.